mercoledì 13 ottobre 2010

La difficile arte delle copertine


Padova, via Boccalerie 29. La neonata libreria per ragazzi Pel di carota, rende omaggio a Jules Renard, autore anche di Storie naturali, organizzando la mostra Vorrei avere… (aperta fino al 30 ottobre) con gli originali dell’omonimo libro dei Topipittori.
Nel 1896 lo scrittore francese diede alle stampe un libro che parlava di animali in maniera a volte ironica, altre secca, quasi telegrafica, altre ancora più poetica.
Renard descrisse, tra gli altri, topi, tacchini, serpenti, cavalli, che quattro anni dopo Toulouse Lautrec litografò scegliendo 22 brani del testo.
Simona Mulazzani attraverso tempere, collage e “intarsi” di matite colorate, illustrando cani, cervi, tigri e oche selvatiche, ha ben assecondato i testi di Giovanna Zoboli.
Avevo visto le tavole a Vignola, alla libreria Castello di carta e mi sono innamorato soprattutto della pantera, nera silhouette illuminata dalla luna. Nella preparazione del programma della libreria padovana, volendo ricordare questo testo di Renard, il binomio di colori e poesia ha vinto tra i tanti testi che illustrano il mondo animale.
Il libro è stato molto apprezzato anche all’estero. Francia, Messico, Corea del sud, Spagna e Germania lo hanno subito acquistato.
Lascio a voi scegliere e votare per la più bella copertina: l’originale copiata anche dalla Peter Hammer, quella dei cugini d’oltralpe di Sarbacane, o quella spagnola di Los cuatros azules.
David Tolin

3 commenti:

  1. Preferisco la copertina di Sarbacane! :)

    RispondiElimina
  2. belle tutte e tre,la mia preferita è quella di Sarbacane

    RispondiElimina